Addio diletta Amelia Mario Soldati – Mondadori

7,00

Addio diletta amelia Mario Soldati – Mondadori – 1a Edizione – 1979 – Completo -170 Pagine – Copertina Rigida – Buone Condizioni – Sovracoperta leggermente segnata dal tempo – All’interno in risguardo finale dedica d’amore –

1 disponibili

Prezzo Fisso

Descrizione

Prefazione:

Addio diletta Amelia Mario Soldati – Mondadori

Splendida opera purtroppo dimenticata del grande Mario Soldati. Un inno all’America e ai suoi costuni e anche all’Italia… Chi ha sempre seguito Mario Soldati non può non avere questa opera, ormai fuori catalogo.

Biografia:
Mario Soldati (Torino, 17 novembre 1906 – Tellaro, 19 giugno 1999) è stato uno scrittore, giornalista, regista cinematografico, sceneggiatore e autore televisivo italiano. Mario Soldati nasce in via Ospedale 20 (oggi via Giolitti), a Torino, figlio di Umberto e Barbara Bargilli. Nel 1912 inizia gli studi all’Istituto Sociale dei Gesuiti, dove rimane fino alla terza liceo classico. La lezione dei Gesuiti è in questo momento molto importante per lui, ed è un fervente praticante (penserà anche di entrare nell’Ordine, salvo poi giungere a un modo molto personale e libero di concepire la fede conciliandola con la sua visione razionalistica, come trasparirà dalla sua produzione letteraria). Si diploma a diciassette anni e s’iscrive alla facoltà di lettere. La Torino degli anni venti è quella dell’intelligenza di Piero Gobetti, della pittura di Felice Casorati e del mecenatismo di Riccardo Gualino. Gli amici più cari sono Mario Bonfantini, Giacomo Debenedetti, Carlo Levi, Giacomo Noventa, Agostino Richelmy.

 

Addio diletta Amelia Mario Soldati – Mondadori ultima modifica: 2014-11-14T15:50:56+02:00 da Emi Proprietario

Informazioni aggiuntive

Peso 0.370 kg
Dimensioni 13.50 × 21 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Addio diletta Amelia Mario Soldati – Mondadori”