La spiaggia d’oro Raffaello Brignetti – Rizzoli

7,00

La spiaggia d’oro Raffaello Brignetti – Rizzoli – Collana La Scala – 1a Edizione – 1971 – Completo – 242 Pagine – Copertina Rigida – Acetato Trasparente come sovracoperta – Buone Condizioni

1 disponibili

Prezzo Fisso

COD: LsdoRBR Categorie: , Tag: , ,

Descrizione

Prefazione:

La spiaggia d’oro Raffaello Brignetti – Rizzoli

Nel libro si narra di un viaggio, a vela, verso un’isola. Protagonisti di questo Romanzo sono un uomo e una bambina, legati da un comune tempo, che egli ricerca, e che lei sta per superare. L’incanto viene rotto quando compaiono i veri padroni della goletta, una donna ed un vecchio demoniaco di nome Nequa. Essi hanno lottizzato l’isola, inquinandola e ricoprendola di alberghi. Faranno infine capire, al vecchio, che oramai si tratta dell’isola di una perduta giovinezza alla quale la goletta non giungerà mai.

Biografia:
Raffaello Brignetti (Isola del Giglio, 21 settembre 1921 – Roma, 7 febbraio 1978) è stato uno scrittore italiano.Raffaello Brignetti nasce all’Isola del Giglio nel 1921, gli antenati paterni, i Brignetti, originari di Camogli, si erano rifugiati all’Elba al tempo dell’invasione di Napoleone.La sua infanzia e la prima giovinezza la trascorre all’Isola d’Elba al faro di Forte Focardo, di cui suo padre era guardiano. Le scuole elementari le frequenta a Porto Azzurro, il paese più vicino, che raggiungeva ogni giorno in barca. Conseguita la maturità al liceo classico di Portoferraio, si trasferisce a Roma per seguire gli studi universitari, durante la seconda guerra mondiale combatte in Grecia; dopo l’8 settembre 1943, preso prigioniero dai tedeschi, resta nei campi di lavoro in Germania per quasi due anni. Nel 1947 si laurea in letteratura italiana contemporanea (relatore Ungaretti) con una tesi riguardante scrittori di mare, italiani e stranieri, approfondendo in particolare l’opera di Vittorio G. Rossi. Successivamente, entra a far parte di un gruppo di giovani studiosi e intellettuali che si raccolsero intorno alla figura carismatica di Ungaretti e si dedicarono alcuni alla vita accademica, altri alla divulgazione letteraria sui media, in particolare nella nascente televisione. Tra essi personalità come Leone Piccioni, Luigi Silori, Mario Petrucciani, Elio Filippo Accrocca e altri. [1]
Inizia poi la carriera giornalistica a Roma collaborando con racconti ed articoli su vari argomenti, in particolare dì viaggio, a Il Tempo, Il Giornale d’Italia e infine al Corriere della Sera, che abbandona nel 1961, quando, in seguito a un incidente automobilistico, rimase paralizzato. Nonostante l’immobilità forzata, il suo continuo fantasticare, la mente sorretta da uno spirito tenace e marinaresco gli permisero di pubblicare sia libri sia audiodrammi, risultando vincitore di numerosi premi letterari tra i quali i prestigiosi premio Viareggio (con Il gabbiano azzurro, 1967), premio Strega (con La spiaggia d’oro, 1971). Alcune sue opere inedite (Mare dei deliri, e altri racconti inediti, Milano, 1981, Acrimonia, Firenze, 1988) verranno pubblicate dopo la sua morte avvenuta a Roma nel 1978[2].Visse a lungo nella Torre Medicea di Marciana Marina all’isola d’Elba di sua proprietà e poi nel piccolo appartamento ai piedi della torre stessa, in seguito alle conseguenze di un terribile incidente stradale.

La spiaggia d’oro Raffaello Brignetti – Rizzoli ultima modifica: 2014-11-22T10:14:58+02:00 da Emi Proprietario

Informazioni aggiuntive

Peso 0.465 kg
Dimensioni 14.50 × 22 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La spiaggia d’oro Raffaello Brignetti – Rizzoli”