Mondi virtuali Bnjamin Wooley – Bollati Boringhieri

9,00

Mondi virtuali – Benjamin Wooley – Bollati Boringhieri – 1a edizione 1993 – Completo – 328 pagine – Copertina morbida – Buone condizioni

Esaurito

Prezzo Fisso

COD: MvBWBB Categorie: , Tag:

Descrizione

Prefazione:

Mondi virtuali Bnjamin Wooley

Tra catastrofismo e inni mistici, tra cyberpunk e realtà virtuali, la moda culturale di fine millennio avanza inesorabile. A quanti non vogliono perdersi nel labirinto della disinformazione e dei facili entusiasmi è dedicato questo saggio di Benjamin Woolley. Molto più che un gioco divertente (e inquietante) la realtà virtuale non è meno sfuggente di quella “reale” e c’è già chi è disposto a giurare su un radioso futuro “artificiale”.

WOOLLEY, BENJAMIN, Mondi virtuali
scheda di Magni, A., L’Indice 1994, n. 1

Finalmente un libro scritto con chiarezza, competenza e lucidità, su di un argomento sicuramente di moda e, come accadde nel caso dell’intelligenza artificiale, spesso frainteso. Realtà virtuale, ovvero immersione sensoriale totale in una simulazione elaborata dalla macchina, con la possibilità di essere protagonista attivo della simulazione, e di ricevere per ogni azione una controreazione (‘feedback’) adeguata. Cosa si intenda con ‘feedback’ può illustrarlo un passo di Ivan Sutherland del 1968: “Una sedia esposta in una stanza simile è una seconda su cui ci si può sedere… un proiettile d’arma da fuoco potrebbe essere mortale…”. Va detto che lo stato dell’arte è ancora lontano da un anche solo accettabile realismo nel visivo e, per quanto riguarda il tattile, è ancora più primitivo. Punto importante, subito ben chiarito: non si tratta di un gioco, non si tratta solo di un’importante, nuova tecnologia: è anche, e soprattutto, un importante stimolo che deve condurci a ripensare l’idea che abbiamo della realtà. Chiunque entri nel mondo della macchina ha un universo di fronte a se, e deve adeguarsi, per poter esplorare, alle sue leggi peculiari: Alice attraverso lo specchio insegna. Non è nemmeno detto che restino le stesse leggi della fisica, una simulazione può modificarle senza problemi. Adeguarsi a questo mondo comporta un’accettazione totale della nuova esperienza. È reale? O dopo quanto tempo lo diventa? Woolley rifugge dal solipsismo che può portare a “solo Io e il mio Universo” e ha fede nelle possibilità offerte dalla realtà virtuale di ritrovare un’unica realtà oggettiva. Il suo libro è un appassionante, turbolento excursus su secoli di scienza e tecnologia: perché comprendere appieno il significato di virtuale comporta tornare all’età dell’oro della simulazione, ai primi anni venti e ai simulatori di volo; e da qui alla matematica differenziale di cui erano primitive espressioni.

Mondi virtuali Bnjamin Wooley – Bollati Boringhieri ultima modifica: 2014-10-29T17:17:52+02:00 da Emi Proprietario

Informazioni aggiuntive

Peso 0.400 kg
Dimensioni 15 × 22 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Mondi virtuali Bnjamin Wooley – Bollati Boringhieri”