Il fascismo involontario Renzo Renzi – Cappelli

9,00

Il fascismo involontario Renzo Renzi – Cappelli – Universale – 1a Edizione – 1975 – Completo – 192 Pagine – Copertina Morbida – Buone Condizioni

Esaurito

Prezzo Fisso

Descrizione

Prefazione:

Il fascismo involontario Renzo Renzi – Cappelli

Se le matrici del fascismo sono riconoscibili, oggettivabili “quindi fuori di noi”, vale la pena di mettere l’interrogativo anche su ciò che, secondo diffurìse consuetudini, appare lontan, “perchè dentro di noi”, da quelle posizioni fasciste. Il discorso non vuole essere solo psicologico, ma storico politico, giacchè parte da queste domende: L’Italia negli anni del consenso diventò fascista? E tutti i ceti sociali vi ebbero parte? Che cosa ne resta?

Biografia:
Scrittore e critico cinematografico, nato a Rubiera (Reggio Emilia) il 13 dicembre 1919. Annoverato tra i principali rappresentanti della concezione della critica come impegno militante di difesa e di promozione del film, inteso come strumento di analisi della realtà, ha concentrato la sua attività sul cinema italiano di cui è stato uno degli interpreti più acuti e attenti, soprattutto in riferimento al ruolo svolto da tale mezzo espressivo nella battaglia delle idee che ha profondamente caratterizzato la cultura italiana dal dopoguerra sino agli anni Settanta del Novecento.

Il fascismo involontario Renzo Renzi – Cappelli ultima modifica: 2015-01-07T09:12:59+02:00 da Emi Proprietario

Informazioni aggiuntive

Peso 0.165 kg
Dimensioni 11 × 19 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il fascismo involontario Renzo Renzi – Cappelli”